Il sistema agro-culturale nazionale sta attraversando un periodo di profonda trasformazione che richiede una messa in discussione delle consuetudini e convincimenti di fatto superati dal mercato e dal confronto con competitor internazionali. 

Le coltivazioni tradizionali non tengono il passo con  le innovazioni, indispensabili per rigenerare un settore che purtroppo stenta a spingersi verso sfide che affrontino con risposte efficaci i problemi dell’ambiente, dei nuovi consumatori e della economia globale.

 

In questo quadro non trovano più cittadinanza metodi di coltivazione fortemente condizionati da agenti chimici che depauperano i territori, presenza di prodotti sul mercato provenienti da filiere agro-alimentari scarsamente controllate e la scarsa lungimiranza delle politiche agricole.

 

La domanda del mercato cresce in modo esponenziale verso la diffusione di pratiche di coltivazioni biologiche, i gusti e le esigenze della clientela sono orientati dalla ricerca di prodotti per l’alimentazione che siano innovativi e rispettosi del benessere personale, lo sviluppo economico deve sempre più essere sostenibile e localmente virtuoso.

 

Oggi lo sviluppo sostenibile è inteso come miglioramento ambientale, economico, sociale ed istituzionale sia a livello nazionale che a livello locale, non si può più sottovalutare o addirittura ignorare che vi è un rapporto di interdipendenza tra tutela e valorizzazione delle risorse naturali, dimensione economica, sociale ed istituzionale.

 

Il progetto agro-industriale avviato da ItalCanapa intende realizzare, attraverso l’impiego e la diffusione della coltivazione della pianta di Canapa Sativa Industriale, un’innovazione dell’attuale modello dell’agricoltura industriale, in particolare organizzare la produzione, prima trasformazione e commercializzazione di prodotti innovativi e naturali che migliorano la vita delle persone, ricavati dalla coltivazione delle piante di Canapa Sativa o Industriale e principalmente destinati ai settori alimentare,  cosmetico, energia e della  bio edilizia.

 

L’obiettivo generale  della rete di imprese ITALCANAPA è realizzare un modello di sviluppo economico ed  imprenditoriale mirato all’Innovazione nella tecnica di coltivazione e trasformazione  della canapa sativa ed alla commercializzazione nazionale ed internazionale dei prodotti derivati in ambito agro-alimentare e industriale. Attraverso un Program Management la rete si propone di integrare e coordinare le competenze, le specializzazioni e le conoscenze delle imprese aderenti, al fine di promuovere il potenziamento, la diffusione e la divulgazione dei prodotti e dei servizi da loro già resi o che intendono produrre ed erogare.

In altre parole Realizzare un Polo Industriale di sviluppo economico capace di attrarre e affiliare Produttori Agricoli,Trasformatori ed Enti, alla Coltivazione e Trasformazione della Canapa  attraverso il trasferimento del Know How,  la disponibilità di un Centro di Trasformazione e Competenze di Management, per acquisire un posizionamento di rilievo nel mercato nazionale ed internazionale.

 

In particolare la rete di imprese, tramite azioni concordate e l’apporto di ciascuna impresa per le proprie competenze,

potrà/dovrà realizzare le seguenti azioni:

 

Produzione

q  condividere esperienze e know-how e fare innovazione tecnologica/di prodotto

q avere una maggiore flessibilità produttiva

q sviluppare economie di scala e fare efficienza nei processi produttivi-logistici

q condividere strutture e funzioni e ridurre i costi operativi dei processi aziendali

q affrontare nuovi investimenti in risorse e tecnologie per incrementare gli investimenti e ridurre i rischi

q definire e far applicare norme tecniche rispondenti ai criteri di sostenibilità ambientale e benessere dei fruitori e degli operatori, le quali siano condivise a livello nazionale e, ove possibile, coerenti con quelle di riferimento in ambito internazionale

q promuovere azioni  che rispettino un etica economico-finanziaria che distribuisca  equamente i benefici ed i legittimi profitti delle attività produttive e commerciali, secondo  principi di solidarietà  e giustizia sociale.

 

Mkt & Vendita

q  realizzare nuovi prodotti e servizi verso il mercato e sviluppare nuovi business

q lanciare marchi commerciali, integrare e ampliare l’offerta di prodotto/servizio verso il mercato

q accedere a nuovi  mercati e aprirsi alle partnership commerciali

q accrescere le “dimensioni” e l’impatto sul mercato della singola azienda

q migliorare il potere contrattuale con i fornitori o con i clienti:promuovendo sistemi di acquisto collettivo direttamente alla fonte di produzione, stipulando convenzioni vantaggiose con i fornitori, svolgendo azione calmieratrice dei prezzi di acquisto e di vendita.

 

Qualità

q creare un disciplinare volontario per le attività di produzione e trasformazione ed acquisire certificazioni di qualità

q ridurre l’impatto ambientale e acquisire nuove certificazioni

q valorizzare le produzioni locali e la loro specificità, in Italia ed all’estero.